70 edizione festiva gad b

 
 
Venerdì 27 ottobre
Ore 21
Teatro G. Rossini
 

Sei personaggi in cerca d’autore

 
Luigi Pirandello
 
Claudio Pesaresi
 
Compagnia al Castello
 
Foligno
 
gad 2017 sei personaggi in cerca di autore cover big

Informazioni aggiuntive

  • Compagnia - Compagnia al Castello
  • Regia - Claudio Pesaresi
  • Autore - Luigi Pirandello
  • Città - Foligno
  • Scene - Compagnia AL CASTELLO
  • Luci e audio - Stefano Battistella – Giulio Strappini, Costantino Muzzi
  • Categoria Spettacolo - In Concorso
  • Annualità - 2017
 
 
PERSONAGGI E INTERPRETI

Claudio Pesaresi: Il padre
Emanuela Fuso: La madre
Loredana Paggi: La figliastra
Giuseppe Rafoni: Il figlio
il giovinetto
la bambina
Mimma Verdenelli: Madama Pace
Mauro Formica: Il direttore-capocomico
Marika Sacripanti: La prima attrice
Umberto Gagliotta: Il primo attore
Alessandra Marini: L'attrice
Giuseppe Santagata: L'attor giovane
Nazareno Martinelli: Il direttore di scena
Carmine D'Ascoli: Il macchinista

 

REGIA: Claudio Pesaresi
Scenografia: Compagnia AL CASTELLO
Costumi: Rossana Franceschini
Sartoria: Stefania Menghini
Audio: Costantino Muzzi
Luci: Stefano Battistella – Giulio Strappini
Foto di scena: Pierdomenico Proietti
Collaborazione tecnico-artistica: Lidia Ortolani – Loretta Ottaviani – Pietro Rossi – Maurizio Torti
Addetto stampa: Logos Comunication

 
 

Chi non ha sentito almeno parlare di questo celeberrimo lavoro, il dramma più famoso di Pirandello? Alla prima, nel 1921, il pubblico rimase sconcertato dalle molteplici astruserie, ma una volta forniti gli indispensabili chiarimenti introduttivi, iniziarono i successi che continuano a perpetuarsi in Italia e nel mondo. Testo non facile quindi ma che ci trascina, avvincente fino al tragico finale. L’opera presenta sei personaggi appena abbozzati che pretendono dal loro autore una vita vera al di fuori della fissità falsa e raggelata propria dell’arte. La loro tragedia è quella dell’incomprensione, dell’orrore, dell’impossibilità di esprimersi, di comunicare, di toccare un fondo concreto e vivo di ciò che avviene nel mondo.

 

Una compagnia di attori sta provando sul palcoscenico una delle commedie pirandelliane: Il gioco delle parti. Si avvicina un gruppo di sei persone; si tratta, in realtà, di personaggi che sono stati rifiutati dallo stesso autore che aveva ideato e composto una pièce appositamente per loro. Chiedono di essere ospitati e, soprattutto, che possa andare in scena il loro dramma. Un’ardua, misurata mescolanza di tragico e di comico che la Compagnia Al Castello, già vincitrice a Pesaro, riesce a proporre in modo assolutamente efficace.