Block [head] not found!
Stampa questa pagina
Vota questo articolo
(0 Voti)
 
 

L'ANNIVERSSARIO

di Mario Fratti

 
 
20141220
 

L'ANNIVERSARIO

 
Mario Fratti
 
Dramma, atto unico
 
l Padre accoglie la Figlia per un pranzo importante che celebra un anniversario. Quello che all'inizio sembra un rapporto tra padre e figlia, presto manifesta segnali di una qualche simulazione...
 
 
NUMERO COMPLESSIVO DI PERSONAGGI

Tre

NUMERO DI COMPARSE / FIGURANTI

Nessuno

 
TIPOLOGIA PERSONAGGI

1 uomo: il “Padre” definito dallo stesso autore “un bell’uomo di cinquant’anni”
1 donna: la “Figlia” (“Non gli somiglia affatto, ventenne”, N.d.A)
1 uomo: Il Servo: “corretto e preciso, trentenne” (N.d.A)

 
 
SINTESI DEL TESTO

Il Padre accoglie la Figlia per un pranzo importante che celebra un anniversario.
Quello che all'inizio sembra un rapporto tra padre e figlia, presto manifesta segnali di una qualche simulazione, di rinvii a un passato non detto, non esplicito ma che si intuisce torbido e travagliato.

Per tutto il pezzo, i due, il Padre e la Figlia, sono seduti al tavolo da pranzo: il Padre richiama alla Figlia il passato che li ha visti insieme uniti e 'innamorati' l'uno dell'altro. La Figlia sembra spesso immemore, come se fosse reduce da una malattia che non le consente di rivivere il passato a cui fa riferimento il Padre. Si comprende che il vecchio ha vissuto per la figlia un amore deviato e che a causa di questo amore la figlia stessa sarebbe scappata lontano, salvo tornare dal Padre nel giorno del proprio compleanno.

Il Servo, che non parla quasi mai, presto assume il ruolo di burattinaio che muove i fili della vicenda.
Il finale, a sorpresa, svela l'inganno e precipita velocemente verso la soluzione dell'enigma, in stile noir.

 
VALUTAZIONE

Lavoro molto complesso , non tanto per la storia in sé quanto per l'ambiguità che l'autore ha voluto adottare nella scelta del linguaggio e dei comportamenti. La trama si comprende nella sua linearità solo se si parte dall'assunto iniziale che sia tutta una commedia montata dal servo per arrivare con l'aiuto della falsa figlia ad ottenere un'eredità.