PNG Logo Gad 72.png

 
 
Martedì 20 Ottobre
Ore 21
Teatro G. Rossini
 

7 minuti - Consiglio di fabbrica

 
Stefano Massini
 
Francesco Corlianò
 
Compagnia Teatro di Pesaro La Piccola Ribalta
 
Pesaro
 
Toc Toc.jpg

Informazioni aggiuntive

  • Compagnia - Compagnia Teatro di Pesaro La Piccola Ribalta
  • Regia - Francesco Corlianò
  • Autore - Stefano Massini
  • Città - Pesaro
  • Provincia - PU
  • Categoria Spettacolo - Fuori Concorso
  • Annualità - 2020
 
 
PERSONAGGI E INTERPRETI

Bianca: Marilena Alessi
Ornella: Antonella Amicucci
Adele: Cinzia Battistelli
Mahtab: Maddalena Boiani
Sofia: Rebecca Confalonieri
Mirella: Annarita Ferrantino
Rachele: Pamela Ioni
Lorena: Maruska Palazzi
Claudia: Daniela Prota
Agnieska: Lavinia Sofia Tiberi
Sonia: Sara Tomasucci

 

REGIA: Francesco Colianò

Scenografia: Francesco Corlianò
Realizzazione Scenografica: Ruben Tomasucci, Francesco Corlianò, Giuseppe Leone
Tecnico audio e luci: Giuseppe Leone
Assistente di scena: Elisa Giorgi
Costumi e trucco: Laboratorio La Piccola Ribalta

 
 

Per la rassegna "Vetrina Pesaro", dedicata alle compagnie del territorio pesarese, uno dei testi cardine del teatro contemporaneo italiano.

Il debutto di 7 minuti è avvenuto il 20 novembre del 2014 e il testo di Stefano Massini ha raggiunto in pochi anni lo status iconico di opera esemplare per le tematiche affrontate. Un testo attuale sull’etica del lavoro, ma anche una riflessione sull’ascolto delle ragioni degli altri che spesso non vengono raccolte e predispongono a scelte sbrigative e non ponderate. Con lo stile consueto, Massini ha creato un meccanismo di confronto tra undici operaie, undici donne diverse tra loro, con le loro personalità, paure, convinzioni, che dovranno misurarsi alla pari fino alla scelta finale, con un crescendo di tensione e un finale aperto anche per il pubblico.

 

Una scrittura drammaturgica stimolante dal punto di vista registico e interpretativo, una sorta di confessionale dove ogni carattere, attraverso le vicende personali, viene rivelato. Una sfida affascinante, per il regista della compagnia pesarese, con uno scambio continuo di sensazioni fra spettatori e attrici sul desiderio di giustizia contrapposto alle paure per l’incertezza del futuro.

Altro in questa categoria: « Aspettando Godot Il Raccolto »