PNG Logo Gad 74.png

 
 
Giovedì 21 Ottobre
Ore 21
Teatro Sperimentale
 

Questi fantasmi

 
Eduardo De Filippo
 
Mario Cipollini e Antonella Gennari
 
Compagnia "La Piccola Ribalta"
 
Pesaro (PU)
 
Toc Toc.jpg

Informazioni aggiuntive

  • Compagnia - Compagnia "La Piccola Ribalta"
  • Regia - Mario Cipollini e Antonella Gennari
  • Autore - Eduardo De Filippo
  • Città - Pesaro
  • Provincia - PU
  • Categoria Spettacolo - In Concorso
  • Annualità - 2021
 
 
PERSONAGGI E INTERPRETI

Pasquale Lojacono (anima in pena) GIANLUCA SPOSITO
Maria, sua moglie (anima perduta) RAFFAELLA SARNELLA
Alfredo Marigliano (anima irrequieta) MARCO PALADINI
Armida, sua moglie (anima triste) ALESSIA ALLOCCA
Silvia, figlia di Alfredo e Armida VITTORIA CAFIERO
Arturo, figlio di Alfredo e Armida (anime innocenti) DAVIDE ANGELINI
Raffaele, portiere (anima nera) ALESSANDRO VALENTINI
Carmela, sua sorella (anima dannata) MARGHERITA LAMBERTINI
Gastone Califano (anima libera) ENRICO CAFIERO
Saverio Califano, maestro di musica DOMENICO CANZANO
Maddalena, sua moglie (anime inutili) ILEANA BOTRUGNO
Due facchini (anime condannate) DOMENICO CANZANO e MICHELE SPEZI
Il Professor Santanna (anima utile, ma non compare mai)

 

REGIA: Mario Cipollini e Antonella Gennari

Scenografia: ideata da Raffaella Sarnella e realizzata da Ruben Tomasucci

Costumi: Antonella Gennari

Selezione musicale: Mario Cipollini, Antonella Gennari, Marco Paladini

Tecnico audio: Laura Magi

Trucco: Amarilli Sucato

 
 

'Questi Fantasmi' di Eduardo De Filippo della Compagnia pesarese "La Piccola Ribalta" è un progetto particolare: nasce dall'impegno e dalla passione di un gruppo di attrici e attori tutti di origini napoletane che vivono e lavorano nella nostra città; un percorso coinvolgente e creativo di avvicinamento all'opera del Maestro. Il risultato è un lavoro estremamente interessante che non rispecchia il modello classico del dramma napoletano. Pasquale Lojacono non è Eduardo, né la scena famosa del caffè lo ricorda.

 

E' una personalissima interpretazione, al pari di quella di tutti gli altri interpreti. L'adattamento del resto non si rifà alla maniacale e pedissequa riproduzione di ambienti interni, ma dà spazio, con pochi elementi e un allestimento scarno (porte-vano che danno sul buio del fondale), all'immaginazione dando un taglio quasi metafisico all'opera.

 

In ottemperanza alle norme previste per l'emergenza sanitaria in atto, è necessario esibire Green Pass in corso di validità e indossare la mascherina come prescritto per gli eventi in luogo chiuso.

Altro in questa categoria: Tre sull'altalena »